Links

Numeri utili

Mappa del Sito

La leggenda di Maria Stella

Si narra che nel 1773 a Modigliana arrivò un forestiero in compagnia di una donna prossima al parto.

Furono ospiti della contessa Camilla Borghi-Biancoli che, in quel periodo, aveva una relazione col carceriere Lorenzo Chiappini. Nella notte fra il 16 e il 17 aprile partorirono entrambe le donne.

Il Chiappini battezzò la propria figlia col nome di Maria Stella Petronilla e dopo qualche giorno i forestieri sparirono.

Intanto Maria Stella cresceva, ricevendo un'educazione da gran signora.
Si sposò con un lord inglese diventando la " marchesa di Modigliana" e, in seguito, con un barone russo.

Alla morte del Chiappini, Maria Stella ricevette una lettera, dove il padre le rivelava il mistero della sua nascita: era stata "barattata" con il figlio di un ricco signore che offriva condizioni vantaggiose.

Da allora Maria Stella si mise in cerca del vero padre e scoprì si trattava Luigi Filippo D'Orleans, nel '73 in esilio in Italia.

Filippo D'Orleans rifiutò di incontrarla ma Maria Stella, grazie al vescovo di Faenza, venne comunque proclamata figlia dei Conti D'Orleans. Iniziò quindi a essere perseguitata dai sicari di Luigi Filippo e dovette chiedere la protezione inglese.

Secondo questa leggenda, quindi, il bimbo nato a Modigliana il 17 aprile 1773 era Luigi Filippo d'Orleans, futuro Re di Francia.

Naturalmente esistono versioni opposte sulla sua veridicità.

La prima dice che sia stata una montatura dei Russi e degli Inglesi per screditare Luigi Filippo. La seconda che, effettivamente, il conte e la contessa di Joinville volevano avere a tutti i costi un figlio maschio per fargli ereditare il trono di Luigi XVI.